Assicurazione Viaggio

Quando ha senso il rimborso del volo aereo

La cancellazione di un viaggio è, purtroppo, un’eventualità da tenere in conto. Per quanto si pianifichi tutto nel dettaglio è impossibile prevedere un imprevisto. Si può, però, arginare il danno evitando di perdere il denaro speso. Quando ha senso il rimborso del volo aereo?

A parer nostro tutelare i propri investimenti è sempre una scelta saggia. Ottenere il risarcimento di quanto hai speso per il tuo prossimo viaggio è ancora più importante in alcuni casi:

  • hai acquistato uno o più biglietti, con una tariffa non rimborsabile da parte dalla compagnia aerea;
  • hai bambini piccoli che si ammalano spesso;
  • hai famigliari che, se dovessero ammalarsi, dipendono da te.
Rimborso del volo aereo: cosa prevede la polizza?
L’assicurazione annullamento viaggio ti garantisce l’indennizzo di buona parte della spesa affrontata per il volo, nel caso in cui non potessi più partire.

Il rimborso è previsto nei seguenti casi:

  • malattia (certificata dal medico curante) dell’assicurato;
  • ricovero o decesso dell’assicurato;
  • ricovero o decesso di un parente dell’assicurato;
  • convocazione dell’assicurato in qualità di giurato;
  • incendio o allagamento dell’abitazione dell’assicurato.

Esistono delle eccezioni da tenere bene a mente. Se il viaggiatore richiede il risarcimento a causa di un problema di salute grave di un parente anziano, lo otterrà solo se questo non soffriva già della patologia indicata. Facciamo un esempio: il familiare è in una fase terminale al momento dell’acquisto del biglietto e il decesso avviene prima del viaggio; l’assicurazione non restituirà quanto speso.

Lo stesso per la riacutizzazione di una malattia del parente già nota.

Abbiamo appena preso come esempio un parente prossimo dell’assicurato, ma i termini di rimborso sono identici anche se fosse l’assicurato stesso a soffrire di una malattia preesistente o cronica: la copertura non c’è.

Voci escluse dal risarcimento
Come anticipato, il rimborso per la cancellazione del viaggio non sarà mai totale. Tra le voci escluse le tasse aeroportuali, le quote di gestione pratica (se hai acquistato il viaggio in agenzia di viaggio), i visti necessari per alcune destinazioni.
Polizza annullamento viaggio
ASSIVIA Assicurazione Viaggio propone due livelli di copertura a favore dell’assicurato impossibilitato a partire: Plus ed Élite. Le garanzie sono relative al risarcimento dei biglietti ma anche di altre spese. Considera che sarà sempre applicata una franchigia nel caso in cui si verificasse un sinistro (importo a carico dell’assicurato). Scendiamo più nel dettaglio scoprendo insieme alcune caratteristiche fondamentali delle due polizze.

Annullamento Plus
Il massimale di cancellazione è di € 750 a persona.

Annullamento Élite
Il massimale è di € 2000 a persona.

In entrambi i casi: sarà applicata una franchigia del 10% (importo minimo di 80 euro sull’intero costo del viaggio).

Oltre al costo del biglietto, cosa si può recuperare?

Le due coperture ti eviteranno di pagare di tasca tua le penali di cancellazione relative ad altri servizi già prenotati e pagati prima della partenza: camera di albergo; autonoleggio; escursioni; altro.

Ti consigliamo, come sempre, di controllare nei dettagli il contratto prima della stipula. Se desideri avere maggiori informazioni sulle coperture ti invitiamo a contattarci adesso.