Assicurazione viaggio low cost

Una vacanza o un viaggio di lavoro devono essere dei momenti di serenità assoluta. La loro riuscita dipenderà da quanto sarai stato abile nella loro organizzazione: scelta dei voli, dell’albergo, di quanto va messo in valigia… Ma anche la gestione dei potenziali imprevisti è fondamentale per assicurarsi una vacanza tranquilla. Sei d’accordo, non è vero?

Sì perché l’idea di un viaggio rimanda quasi esclusivamente a sentimenti di relax ed entusiasmo, da difendere facendo in modo che in caso di problemi le conseguenze non siano così negative. Conosci già le assicurazioni di viaggio low cost? Sono polizze a basso costo in grado di garantire una copertura base in caso di disagi mentre sei all’estero.

Che benefici otterrai
Le nostre polizze viaggio low cost sono un valore aggiunto per qualsiasi viaggiatore. L’assistito saprà che in caso di problemi di salute, mentre si trova all’estero, non dovrà confrontarsi da solo con un sistema sanitario totalmente diverso dal suo – soprattutto se ci si ritrova negli Stati Uniti, dove le spese mediche hanno costi impensabili. Quali sono i vantaggi?

Per darti un’idea, ecco le garanzie ottenibili con una Low Cost Assivia individuale

 

  • Copertura per 1 viaggio entro 365 giorni dalla stipula.
  • Garanzia sulle spese mediche fino a 1 milione di euro.
  • Assistenza nelle emergenze sanitarie (rientro sanitario; ricerca salvataggio e recupero).
  • Copertura per responsabilità civile (fino a 250,000 euro).

Partire con la certezza di ricevere un tale aiuto, in caso di problemi, non è rassicurante? Basta una spesa minima e andrai in vacanza senza pensieri.

Il sistema sanitario all’estero
Tutti gli italiani regolarmente iscritti al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) hanno il diritto, nel nostro Paese, alle cure mediche di cui hanno bisogno, ma la copertura non si estende in maniera incondizionata oltre i confini nazionali.
A chi si reca in un paese straniero per motivi turistici spetterà il rimborso delle cure mediche urgenti in ospedali pubblici solo:

  • se si trova in uno Stato dell’Unione Europea (UE), appartenente allo Spazio Economico Europeo (SEE) o in Svizzera.
  • se è in vacanza in uno degli Stati con cui l’Italia ha una Convenzione bilaterale.

Quando, invece, si incappa in problemi di salute mentre si è in uno dei Paesi con cui l’Italia non ha una convenzione, come gli USA, il rimborso per le spese sanitarie è del tutto escluso.

Le regole sono un po’ differenti, invece, per i viaggiatori business. Chi parte per motivi di lavoro e si reca in uno dei Paesi non convenzionati con l’Italia, potrà comunque beneficiare della copertura sanitaria anche se in forma indiretta, cioè anticipando la spesa totale e chiedendone in seguito il rimborso.

Spesa minima, burocrazia nel dimenticatoio
Come immaginerai, scegliendo un’assicurazione viaggio low cost non dovrai pensare a nulla se non a vivere la tua vacanza nel migliore dei modi. Starà a noi gestire qualsiasi sfortunato imprevisto sollevandoti da ogni procedura burocratica.

Se qualcosa non è chiaro o desideri maggiori informazioni, chiama pure lo 0541 51171 o scrivi all’indirizzo mail assiviainfo@pkctravelinsurance.com.